Perché il tuo sito deve essere sempre aggiornato

In un mondo in cui le decisioni di acquisto vengono prese passando da diversi touch point, molti dei quali presenti sul web, avere un sito web aziendale è essenziale. Questo rappresenta una vetrina per la propria attività commerciale, un punto di incontro virtuale dove i clienti, o futuri clienti, possono trovare tutte le informazioni necessarie.

Avere un sito web aziendale, però, non basta. È opportuno, infatti, renderlo dinamico e mantenerlo costantemente aggiornato. Ciò richiede impegno e tempo: è il prezzo da pagare se si vuole dare della propria azienda un’immagine di efficienza, efficacia e, soprattutto, di un’attività attenta alle esigenze del cliente.

Perché è importante aggiornare il sito?

Un sito che non presenta aggiornamenti è un sito che, nel giro di poco tempo, verrà completamente abbandonato ed ignorato dagli utenti. Ci sono diversi motivi per tenere aggiornato il proprio sito. Primo tra tutti, questo è il primo passo per instaurare una comunicazione virtuosa con gli utenti e dimostrare le qualità della nostra azienda.

Avere un sito, inoltre, ci consente di raccontare chi siamo, quali servizi o prodotti vendiamo, quali sono i principi che sostengono l’azienda e mostrare tutte le attività in cui si è impegnati. Aggiornare il sito significa, tra l’altro, favorirne il posizionamento tra i primi risultati sulle pagine dei motori di ricerca.

Cosa deve essere presente in un sito web aziendale?

Ci sono pagine ed elementi che non possono mancare in un sito web aziendale. Alcuni di questi restano, generalmente, gli stessi per un bel po’ di tempo e non hanno bisogno di grandi aggiornamenti. Le sezioni chi siamo, dove siamo, contatti vengono modificate raramente. È opportuno, invece inserire anche una sezione blog o press, che permette non solo di informare gli utenti su promozioni e offerte ma anche di dimostrare la nostra competenza nel settore di riferimento.

Al sito, poi, vanno aggiunti pulsanti social e form di contatto che, da un lato, aiutano il cliente a raggiungerci su tutti i nostri touch point e, dall’altro, favoriscono il conseguimento degli obiettivi che abbiamo fissato nel nostro piano strategico.

Quando aggiornare il sito?

Un sito web aggiornato richiede uno sforzo costante ma, appunto, necessario. L’aggiornamento del sito va effettuato quando si è in possesso di materiali e contenuti di buona qualità: testi ottimizzati, immagini editate correttamente, video e audio pensati e ben registrati. La creazione di questi può richiedere diverso tempo.

In occasioni di promozioni e offerte, si potrebbe rendere necessaria la creazione di form e landing page speciali. L’aggiornamento, poi, deve essere estremamente costante quando si è in possesso di un sito con una sezione e-commerce. In questo caso non solo vanno segnalati saldi, sconti e promozioni, ma anche prodotti in esaurimento ed eventuali informazioni, vanno inserite immagini dimostrative di buona qualità, prezzi, recensioni e modalità di contatto. Solo così potremmo trasmettere al cliente tutta la nostra affidabilità.

Apportare tutti questi aggiornamenti, ovviamente, può richiedere del tempo e delle competenze che variano a seconda della tipologia di aggiornamento. È, però, opportuno. Avere un sito non aggiornato equivale a non avere un sito. E, in un mondo in cui la decisione d’acquisto passa dal web, non avere un sito web aziendale è impensabile.

Desideri pianificare una campagna online?

INIZIA DA QUI